Ananda Yoga

Vai ai contenuti

Menu principale:

Domande e risposte


Che cos'è lo yoga?
Non è facile definire cosa sia lo yoga in poche parole. Il termine stesso è denso di significati: unire, mettere insieme, integrare. E' una disciplina, una completa filosofia di vita; è scienza e conoscenza... lo potremmo definire " l'arte che porta armonia", un giusto modo di vivere, più sano e consapevole. Esistono tipi diversi di yoga, perché diversi sono gli individui, ma tutte le tecniche sono rivolte alla realizzazione di se stessi.
Lo yoga risponde ai molti dubbi esistenziali.

Quali gli obiettivi?
Lo yoga mira a riequilibrare ogni aspetto del nostro Essere: fisico, energetico, mentale, emozionale e spirituale, affinché possa emergere quello stato di pace, già presente in noi, ma offuscato dal vivere frenetico e disordinato.

A cosa serve?
A livello fisico, anche la scienza ha da tempo dimostrato che praticare yoga dà benefici tangibili in virtù dell'equilibrio che si crea nel sistema nervoso ed endocrino. Questi benefici, a loro volta, apportano un equilibrio generale, contribuendo al benessere fisico.
Lo yoga agisce favorevolmente sull'apparato muscolare, migliorando l'elasticità e l'allungamento.
Diminuisce le tensioni muscolari e dei tendini.
Agisce sulle articolazioni e sulla postura.
E' un "massaggio" agli organi interni (migliore vascolarizzazione ed eliminazione delle tossine).
Si ottiene un miglioramento della concentrazione.
Il rilassamento - un'eccellenza nella pratica - neutralizza lo stress, allevia depressioni ed ansie ed è un forte e decisivo coadiuvante nel trattamento dei disturbi psicosomatici.
Attraverso le diverse tecniche di respirazione, s' impara a ricaricarsi, oltre che di ossigeno, anche di energia vitale. Questo dà forza, placa le emozioni negative e calma la mente.
Un mezzo per migliorare e mantenere la salute in un mondo sempre più stressante e stressato.

Cosa si può ottenere?
Aldilà dei benefici sulla salute, lo yoga ci dona un nuovo modo di Essere. I suoi principi di base (regole di etica e di comportamento) ci forniscono strumenti per contrastare, o meglio, per armonizzare il disagio sociale. E questo perché la pratica ci consente di connetterci con il nostro vero Io. Armonia, compassione e amore è ciò che maturerà.

Come si pratica e in cosa consiste?
Nella nostra sede - che chiamiamo spesso "Nido di Silenzio" - si pratica lo yoga in piccoli gruppi.
Questo da modo all'insegnante di seguire da vicino ogni praticante. L'atmosfera è sempre silenziosa e quieta.
E' importante non praticare lo yoga dopo i pasti evitando così alla digestione di interferire con le tecniche di rilassamento e meditazione.
E' importante altresì la puntualità negli orari per mettersi a proprio agio, evitando situazioni stressanti e per non disturbare le altre persone.
La pratica consiste di momenti di rilassamento guidato, esercizi eseguiti molto lentamente e consapevolmente, tecniche di concentrazione e soprattutto si impara a respirare meglio.
Tutto il lavoro ci condurrà alla meditazione che, in modo semplice, possiamo dire essere un modo per ripulire la mente da tutti i pensieri parassiti che si affollano incessantemente.

Chi può praticarlo?
Tutti possono praticarlo, poiché può aiutare ad alleviare ogni tipo di disturbo. S' impara ad ascoltare se stessi e i propri limiti e a rispettarli. Inteso in questo modo, lo yoga è per tutti.
E' indispensabile un certificato medico ed un colloquio preventivo con l'insegnante.

Cosa serve?
Durante la pratica è importante sentirsi comodi ed è pertanto necessaria una tuta (meglio se in fibre naturali) e un paio di calzini. Inoltre è necessario un telo o un asciugamano da mettere sul tappetino e una copertina che servirà durante il rilassamento.

Quanto dura una lezione?
Una lezione dura 1 ora e 30 min.

Con che frequenza?
La frequenza è di 2 volte alla settimana, oppure, dove non fosse possibile 1 volta alla settimana .

Quando iniziano i corsi e qual'è la durata?
I corsi iniziano a settembre e terminano a giugno.
Ci si può però iscrivere in qualsiasi momento, dopo un colloquio conoscitivo e informativo con l'insegnante.

Bisogna fare una tessera associativa?
Si, è indispensabile. Costa 25 euro all'anno ed è anche assicurativa.


Venite a provare.
Vi aspettiamo con gioia.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu